.

.

PASSION 246 - Riv. in tessuto Cat. E - CASSINA

(0 Review)

sedia, 4 gambe in acciaio cromato , scocca rivestita all’interno in pelle o tessuto trapuntati, esterno in nylon

1.030,00 €
Risparmia 8% 947,60 €
Tessuto
Finitura Scocca (esterna/interna)
Finitura Gamba
Quantità
Acquista ora

PASSION 246 - Riv. in tessuto cat. E - CASSINA

SPERIMENTAZIONE AVANZATA

Progettata da Philippe Starck, la sedia di design Passion è emblematica dell’approccio innovativo di Cassina e della sua capacità di coniugare eleganza stilistica, tecnica costruttiva e praticità quotidiana in un prodotto eclettico e maturo, pensato sia per un uso residenziale che contract.

Accogliente e confortevole, la sagoma futuristica della scocca in nylon simboleggia la sperimentazione avanzata di Cassina articolandosi in un rivestimento liscio o nella raffinata lavorazione capitonné brevettata da Cassina e modellata sulla struttura come un abito sartoriale.

Una sedia emblematica dell’approccio innovativo di Cassina, in grado di coniugare eleganza stilistica, tecnica costruttiva e praticità quotidiana in un prodotto maturo ed eclettico, adatto sia ad uno uso residenziale che contract.

La sagoma futuristica della scocca in nylon, derivata dai più avanzati esperimenti di fabbricazione, è rivestita con un’imbottitura liscia o capitonné, brevettata industrialmente e modellata sulla struttura come un abito sartoriale dalle linee fluide e leggere.  Passion reinterpreta la costruzione e le finiture in una poltroncina dal profilo accogliente e confortevole.

STRUTTURA

Scocca rivestita internamente in tessuto o pelle trapuntati

Quattro gambe in acciaio cromato o verniciate nere o bianche.

Guscio esterno in Nylon bianco o nero in versione lucida o opaca.

MISURE

RIVESTIMENTI:

LIPARI.png

OSAKA_1.png

PAMIR1.jpg

ORTIGIA.png

tensing.png

DESIGNER

PHILIPPE STARCK

philippe-stark.jpeg

Figlio di un costruttore aeronautico, Philippe Starck nasce a Parigi nel 1949. A vent’anni è direttore artistico di Cardin, a venticinque fa il giro del mondo e si stabilisce negli Usa, a ventisette rientra a Parigi e progetta il primo grande “hard” night club: La main bleu. Seguono altri club, caffè, ristoranti, magazzini, alberghi, i saloni di Pierre Balmain e l’appartamento di François Mitterrand all’Eliseo. Disegna una collezione di mobili per il Ministero della cultura francese, crea il Royalton Hotel a New York, costruisce in Giappone due grandi palazzi, Nani Nani e Asahi, crea il Téatriz a Madrid, il Paramnount Hotel a New York, il Baron Vert, uno stabile ancora più stupefacente in Osaka, vince il concorso per l’Ecole Nationale des Arts Décoratifs a Parigi, prepara il nuovo Téatriz in Messico, un nuovo hotel a Miami e molti altri progetti in tutto il mondo. Ma trova anche il tempo per disegnare pasta, barche, posaceneri, lampade, spazzolini da denti, maniglie, spremiagrumi, posate, orologi, scooters, uffici, letti, contenitori termici, giocattoli, bagni, televisori, radio... in breve, tutto il possibile. I musei si contendono le sue opere, sulle quali piovono i più prestigiosi premi e riconoscimenti. Starck prende tutti con sé nel suo cammino, pochi sanno resistere alle sue intelligenti provocazioni. La collaborazione con Cassina inizia negli anni Novanta e si traduce in prodotti davvero innovativi, dagli sviluppi tipologici sorprendenti.

Riferimenti Specifici

Potrebbero interessarti anche